L’Italia, l’Unione Europea e lo Sport

Inizio
24 Set 2020
Scadenza
22 Set 2020

Lo sport è una competenza piuttosto recente dell’UE, è possibile risalire alle origini della politica sportiva nella governance dell’UE con il “Rapporto Adonnino” del 1985, con cui fu istituito un Comitato ad hoc per sviluppare l'”Europa dei cittadini”. Fu questa la prima volta che l’idea di sport venne presa in considerazione nelle discussioni in ambito comunitario. A questa seguirono la Dichiarazione 29 del Trattato di Amsterdam del 1997, il Rapporto di Helsinki del 1999 e la Dichiarazione del Consiglio europeo di Nizza del 2000.

Al dibattito costituzionale del 2004 fa seguito il Libro bianco dello sport del 2007, che ha sviluppato i concetti di ruolo sociale dello sport, dimensione economica e organizzazione dello sport.

Infine, il trattato di Lisbona nel 2009, con il quale lo sport diventerà parte dei trattati dell’UE con gli articoli 6 e 165.

Quali sono quindi i modelli di governance a livello europeo (ed italiano) nel mondo dello sport? Quali opportunità può offrire l’Unione Europea? Come cogliere le opportunità europee che vengono rese possibili soprattutto (ma non esclusivamente) da Erasmus + nello sport?
Dall’Unione Europea è stato assegnato per la prima volta nel 2014 un bilancio: 270 milioni di euro nel periodo 2014-2020. Questo programma è principalmente incentrato sull’apprendimento, sugli scambi e sulla collaborazione in ambito sportivo.

Obiettivo del seminario e di descrivere con un approccio analitico come verranno affrontate le grandi sfide europee (ed italiane) nella governance dello sport.

DESTINATARI
Manager sportivi, Dirigenti, Tecnici, Atleti, Consulenti sportivi, Assessori e Funzionari dello Sport, Studenti in scienze motorie

QUANDO
24 settembre 2020

MODALITA DI SVOLGIMENTO DEL CORSO
Il seminario si svolgerà in modalità on line con il supporto dell’applicazione Microsoft TEAMS EDU


QUOTA

€ 100 + euro 2 (bollo amministrativo)

 

SCONTI E CONVENZIONI
€ 90 + € 2 (bollo amministrativo): Community SdS, Società sportive iscritte al Registro CONI, Consulenti Impianti Sportivi e di Enti Locali 
€ 70: FSN/DSA/EPS, Sport in uniforme, studenti e laureati in Scienze motorie o diplomati Isef, Docenti delle Scuole Regionali dello Sport.

CREDITI FORMATIVI
Al termine del Seminario verrà rilasciato un attestato di partecipazione. Le organizzazioni di categoria potranno riconoscere, in base alla tematica trattata, il rilascio di crediti formativi. Attività formativa inserita nella piattaforma SOFIA del MIUR valida per l’aggiornamento degli insegnanti ai sensi della direttiva MIUR 170/2016. L'iscrizione sulla piattaforma SOFIA non prescinde da quella richiesta dalla Scuola dello Sport che dovrà comunque avvenire attraverso le modalità di seguito indicate.

MODALITÀ DI ISCRIZIONE
Le domande di iscrizione dovranno essere compilate preferibilmente entro martedì 22 settembre 2020. Dopo aver effettuato la registrazione sul sito della Scuola dello Sport, compilare il modulo online presente all’interno della scheda del Seminario. Compilato il modulo si riceve una e-mail di conferma con i dati per effettuare il bonifico. L’iscrizione si riterrà completata con l’invio a sds_catalogo@coni.it della copia del bonifico e, per usufruire delle agevolazioni previste, della segnalazione da parte delle organizzazioni sportive di appartenenza (FSN, DSA, EPS, Sport in uniforme, Scuole regionali dello sport) o copia del certificato di iscrizione o di Laurea in Scienze motorie, oppure l’iscrizione all’Ordine di appartenenza.

Il seminario si terrà al raggiungimento di un numero congruo di partecipanti.

INFORMAZIONI
Tel: 06/3272.9114 – 9393 - 9380
E-mail: sds_catalogo@coni.it